MALGA PRISIGAI (BS).

 autumnfoto:https://tinyurl.com/2aej6tbn  –video3D:https://www.relive.cc/view/vXvLPPQ1L7v  Escursione con la prima neve autunnale e in avanscoperta per future belle camminate. In auto si sale verso l’Alta Valle Camonica e prima di entrare a Ponte di Legno si devia per Poia e poi si sale alla frazione Villa Dalegno (1380 m/slm). Arrivati nella parte alta, percorrendo strette stradine, si parcheggia al cimitero e ci si incammina verso le ultime abitazioni dove si devia sulla VASP Via Castello. La pendenza iniziale è notevole, si passa da Castèl (1561 m/slm), Püferét, poi alle prime baite di Prebalduino (1750 m/slm) si devia verso NE. Continuando a salire sulla sterrata si raggiunge la grande Malga Prisigai (2159 m/slm) che durante la 1^ Guerra Mondiale era un punto strategico dal punto di vista militare. A Nord della malga si prende il sentiero che sale a NO verso la Bocchetta di Val Massa per poi, poco dopo, deviare a dx e raggiungere la piccola croce posta a 2330 m/slm sul roccione da dove parte una delle tante trincee militari, e si domina il fondo valle. Si segue la trincea verso E raggiungendo il fitto reticolo di gallerie, di cui molte sono ancora percorribili, che permettevano di collegare in sicurezza le varie postazioni dislocate lungo le trincee.  Manufatti costruiti con tantissima maestria, come racconta Emanuela Spedicato nel suo libro “Sui camminamenti della Grande Guerra”, generalmente ancora in buono stato. Al termine di questa visita si scende alla Malga Prisigai dove c’è anche un locale a disposizione degli escursionisti. Si percorre nuovamente la VASP fino a Prebalduino e, poco più avanti, si segue la sterrata che scende a Palmù e si continua in direzione Sud. Arrivati a La Piana si ripercorre la parte iniziale della salita raggiungendo così il punto di partenza. Percorso (E) di circa 14,5 chilometri – dislivello positivo 1060 metri – “bergheil” buonC@mmino – gpx(seteTRAK):https://tinyurl.com/yc4v8jatpercorsointerattivo:https://www.relive.cc/view/vXvLPPQ1L7v/explore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *