RIFUGIO ALBANI (BG)

 percorso3Dhttps://bit.ly/38Im5k6fotohttps://bit.ly/3yTq73Wspring – Questa escursione si sviluppa su un anello a nord del massiccio della Presolana che ha come passaggio più alto quota 2160 m/slm dello Chalet delle Aquile. Si parte dalla frazione di Carbonera (1080 m/slm) nel comune di Colere e dopo essere saliti all’Ecomuseo delle Miniere si imbocca la pista forestale che dopo poco devia verso sud-est e raggiunge l’ultimo parcheggio raggiungibile con l’auto dal centro di Colere;  poco oltre  c’è la Pineta di Pian di Vione (1113 m/slm). Al termine della sterrata si continua sul Sentiero n. 402 (sentiero della Guaita) che sale nella conca ghiaiosa che sta ai piedi delle guglie “Quattro Matte”. Quasi al termine della vegetazione si fa una breve deviazione verso il Belvedere Alpino (1691 m/slm) che si affaccia sullo strapiombo che sta sopra il paese di Colere e la sua vallata. Ritornati sul Sentiero n.402 si passa a fianco dello sperone roccioso di Pian Vione e si supera la deviazione per il Passo Porta (Sentiero n.401). Proseguendo sotto i bastioni della Presolana Orientale e Centrale passando (1920 m/slm) a lato del Colle della Guaita dove si ha la vista sul sottostante Lago Polzone che sta esattamente a nord della Presolana Occidentale. Mantenendosi appena sotto quota 1900 m/slm si fa il periplo del piccolo lago arrivando alla Baita alta di Polzone e dopo poco alla confluenza con il ripidissimo Sentiero n.403 che sale da Carbonera. Da qui si prosegue verso il vecchio villaggio delle miniere di fluorite e poi si sale, dopo aver percorso circa 7 chilometri dalla partenza, al Rifugio Albani (1948 m/slm) con il suo terrazzino panoramico su Colere. Percorrendo il Sentiero n.401, che passa a nord di Cima Verde, si sale al Passo Scagnello (2088 m/slm) da dove ci si affaccia sulla Valle di Valzurlio; da questa forcella si prosegue in direzione ovest raggiungendo lo Chalet delle Aquile (2160 m/slm) punto più alto della Skiarea di Colere. Per il ritorno si è seguito il percorso gippabile, su fondo ghiaioso e in brevi tratti cementato, che scende sulle ripide piste di sci aggirando Corno Gemelle fino a raggiungere quota 1570 m/sl di Malga Polzone e il suo impianto di risalita. Da questo alpeggio, percorrendo una ripida stradina cementata, si raggiunge il punto di partenza. Percorso (E) di circa 15,5 chilometri – dislivello positivo 1200 metri – no fontane – gpx(seteTRAK): https://bit.ly/39I2PmS – “bergheil” buonC@mmino

2 commenti su “RIFUGIO ALBANI (BG)”

  1. Ero lì vicino .. al passo del Pedrena sino al rifugio Olmo e rientro ad anello. Bei posti.volevo fare pure io l Albani ….ma poi sono finito a S chilpario sino ai laghi a 2100 m.ciauuu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.