da SONDRIO a STERLI (SO) – spring

 percorso 3D: https://bit.ly/313AKPn –  foto: https://bit.ly/3lA5XD6 – Questa lunga escursione primaverile, che parte da dove abito, sarebbe potuta essere ancor più bella se nella sua parte centrale i sentieri mappati non fossero scomparsi a seguito dei dissesti del terreno e per una quantità enorme

 di alberi caduti. Partendo dai 299 m>/slm di Sondrio e attraversato il Ponte del Gombero sul Mallero si abbandona subito la viabilità stradale e si imbocca la mulattiera che sale in Contrada Maioni e poi alla Frazione di Mossini. In prossimità del campanile si segue il percorso che sale in località Ronchi (595 m/slm); qui alla grande fontana ha inizio il sentiero che porta a Prati di Rolla di sotto (1235 m/slm), un piccolissimo alpeggio dirimpettaio di Carnale, affacciato sull’imbocco della Valmalenco. Con un traverso verso ponente ci si abbassa lentamente arrivando a Vesolo (1040 m/slm) dove in poco tempo si raggiunge Ligari e poi superati un paio di tornanti si imbocca la sterrata che va a Soverna. Continuando si arriva ai 1250 m/slm di Prà Piazzò, bel punto panoramico sulla media Valtellina. Le mappe riportano un sentiero che, mantenendosi approssimativamente su questa quota, porta a Paiosa però questo non c’è più: è scomparso a causa di alcuni dissesti del territorio ma anche dai moltissimi alberi caduti negli ultimi 3 o 4 anni compreso quelli di questo inverno. Con l’aiuto di una buona strumentazione GPS si è costretti a superare ripide scarpate (EE++) e poi deviare verso Prà Sterli (1465 m/slm) dove ci sono solo i ruderi delle antiche baite. Seguendo una traccia sul terreno si va verso Alpe Calchera (Agnisc) dove, poco prima, si incrocia il sentiero che scende da Alpe Ortica e poco più in basso si devia verso sx sul percorso che arriva a La Paiosa (1307 m/slm).
Continuando sempre lungo il sentiero N412 e poi percorrendo un tratto di strada asfaltata che va a Triangia si arriva alla località Piatta dove si imbocca il Sentiero Balcone. Con un lungo traverso si giunge a Pradella di Sotto, poi Sant’Anna, Colombera e dopo Maioni dove si ripercorre la parte iniziale di questa escursione.
Percorso di circa 26 chilometri – dislivello positivo 1820 metri, dislivello altimetrico 1285 metri – poche fontane – SeteMap – “bergheil” buonC@mmino

 

Un commento su “da SONDRIO a STERLI (SO) – spring”

  1. Fatto domenica ma a Piazzo’ mi sono fermato…..volevo salire ..ma temevo questi problemi di percorrenza e magari neve più in alto. Grande il giro che hai fatto…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.