MONTE LA MOTTA (CO),

 percorso 3D:  https://bit.ly/2QOqTKofoto:  https://bit.ly/2ScG8JL winter– Ecco un altro percorso, ancora sui Monti Lariani, adatto per questa stagione di inizio inverno e primavera, poco indicato per i mesi estivi.  Con la macchina, arrivati a Gravedona, si sale a Peglio e si parcheggia vicino all’invaso della centrale idroelettrica a Pian di Gorghiglio poco prima di Livo (640 m/slm). Imboccata la stradina che sale in direzione nord che passa per Ognone si raggiunge l’Alpe Bodone (1110 m/slm). Si prosegue per Alpe del Monte da dove, al termine della strada, parte un sentiero che in pratica sta sull’ampia dorsale. Dopo essere passati dalla prima croce a 1420 m/slm si prosegue sul percorso, ricco di ometti in sasso, e si arriva alla croce del Monte La Motta (1516 m/slm). Qui i panorami sono veramente belli sia verso la Valtellina che sul Lago di Como.  Proseguendo sempre verso nord si raggiunge il gigantesco ometto di sassi e poi si scende all’Alpe Paregno (1439 m/slm) da dove, percorrendo una stradina cementata, si perde velocemente quota per poi raggiungere l’Alpe Bodone. Si continua sul percorso fatto per la salita; ci sarebbe anche un sentierino che permette di evitare la strada però non ci sono segnavia. Percorso (E) di 19 chilometri – Dislivello positivo 915 metri – gpx:  –  “bergheil” buonc@mmino

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *