LAGO DI CASSANDRA (SO).

 percorso 3Dhttps://bit.ly/3ipAQZSfotohttps://bit.ly/3zcZFirsummer -Incastonato tra verticali cime rocciose, ai piedi di quel che resta della Vedretta di Cassandra e a sud del Monte Disgrazia c’è il Lago di Cassandra . Si parcheggia in prossimità dell’Alpe Piasci dopo essersi muniti a Torre di Santa Maria del permesso per il transito sulla VASP per poi continuare in direzione Arcoglio.  arrivati circa a quota 1700 m/slm si prende la deviazione per Piasci perdendo un po’ di quota per poi risalire dopo aver percorso alcune centinaia di metri la chiesetta che domina l’alpeggio Piasci (1685 m/slm). Poco sopra la chiesa, si devia a dx imboccando il sentiero che va verso l’Alpe Palù di Torre (1957 m/slm) che è anche il percorso della VUT. Da qui, con molta facilità, si arriva al Rifugio Bosio-Galli (2086 m/slm) ai margini del torrente Torreggio. Superate le sue acque si svolta a sx e si percorre il “Sentiero Roma” in direzione ovest. La salita entra nelle pietraie solcate da piccoli rigagnoli; arrivati alla deviazione (2280 m/slm) che sale all’ex Rifugio Desio si va a dx sul percorso che diventa più ripido. A quota 2670 m/slm si abbandona il Sentiero Roma e continuando ancora verso dx tra grosse pietre si raggiunge il Lago di Cassandra Superiore (2736 m/slm); più in basso ci sono altri laghi più piccoli. Tornati al Rifugio Bosio si prende sul lato sud dell’edificio il sentiero che sale all’Alpe Zana (2085 m/slm) per poi continuare verso levante e raggiungere l’Alpe Arcoglio Superiore (20123 m/slm). Da questo ultimo alpeggio si imbocca la VASP che scende al grande maggengo di Arcoglio inferiore (1926 m/slm). Al termine dei prati c’è il sentiero che permette di raggiungere rapidamente l’Alpe Piasci e quindi il punto di partenza. Percorso (EE) di circa 20 chilometri – dislivello positivo 1315 metri – no fontane – cartografia SeteMAP – gpxhttps://bit.ly/3wRo7UQ –  “bergheil” buonC@mmino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *