ANELLO DI GRIGIONI-VESOLO-MAIONI (SO),

 percorso 3D: https://bit.ly/3cPWtir – foto: https://bit.ly/3aEWvb4springAi campi sportivi ad ovest di Sondrio si imbocca il “Sentiero nella Memoria” che va verso il piccolo Santuario della Sassella e alla Torre della Sassella (299 m/slm). Proseguendo si scende a fianco della “Palestra di arrampicata Celso Ortelli” e si imbocca la stradina cementata che sale a dx per Ca’ Bianca. Si continua sul sentiero contrassegnato come “Tra Vigne e Crap” che incrocia un paio di volte la strada consortile per poi arrivare nella contrada di Piatta (695 m/slm). Percorrendo un pezzo di strada provinciale si arriva in località Gatti (760 m/slm) dove continuando ancora su “Tra Vigne e Crap” si va in direzione Bonetti e poi Triangia. All’imbocco della strada che sale a Ligari inizia un ripido sentiero (790 m/slm) che tra le selve di castani  e raggiunge Prati di Vesolo a 1040 m/slm. In mezzo alle baite, dopo un breve tratto cementato,  si continua sul sentiero che scende a Pradella di Sopra (722 m/slm); attraversata la strada provinciale si passa tra le case di Pradella di Sotto e proseguendo su una strerrata in direzione sud-ovest si va ad intercettare il spercorso che scende a Sant’Anna (535 m/slm), poi a Colombera, a Riatti, e a Marzi. Dal Convento di San Lorenzo si punta verso nord dirigendosi alla frazione di Mossini e poi a Maioni (397 m/slm), qui parte la mulattiera che scende al Ponte di Gombaro raggiungendo così Sondrio. Percorrono le Vie cittadine che vanno a ponente si arriva al punto di partenza. Percorso (E) di circa 16 chilometri – dislivello positivo 909 metri – cartografia SeteMAP – “bergheil” buonC@mmino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.