ANELLO DELLE TRE CROCI DELLA VAL GEROLA (SO) – summer

percorso 3D:  https://bit.ly/2CIfLrSfoto: https://bit.ly/2CMx0Za  – E’ uno dei tanti bei posti della In Val Gerola. Le croci si trovano tutte circa a 2.200 metri e le si raggiunge facilmente. Un punto di partenza è il Rifugio Bar Bianco (1500 m/slm) in territorio di Rasura che si raggiunge in auto previo acquisto del permesso di transito. Dal Rifugio ci si dirige a dx verso il cavo della teleferica passando sotto il baldacchino in legno posto a protezione, qui si imbocca una mulattiera che si dirige verso delle prese d’acqua. Salendo ancora un po’ si raggiungono due piccoli prati per poi raggiungere l’alpeggio La Tagliata.  Seguendo una canalizzazione lignea realizzata con tantissimi tronchi scavati all’interno si giunge all’Alpe Piazza (1900 m/slm). Questo è l’ultimo maggengo, qui si prosegue svoltando poi sulla dx e ci si trova sotto al Pizzo Combana (sx), Pizzo Olano (al centro) e Pizzo dei Galli (dx). Non ci si perde perché ci sono tantissimi segnavia di colore azzurro che portano alla sella che sta tra Olano e Galli. A questo punto basta decidere quale delle 2 croci raggiungere per prima. Tutte cime con una vista molto panoramica: la Croce dei Galli è a quota 2150 m/slm mentre la Croce dell’Olano è a 2265 m/slm. Dal Pizzo Olano è possibile andare alla Cima della Rosetta percorrendo le varie creste, però è meglio optare per la via più lunga. Si scende fin quasi a quota 2000 m/slm, poi si devia verso dx in direzione di un prato con un vecchio “calec” e un piccolo specchio d’acqua, aggirando la zona paludosa si arriva sotto la Cima della Rosetta (versante ovest). Per un bel tratto non c’è una vera traccia però arrivati ai piedi di una roccia si scorge l’inizio del sentiero ufficiale che è ancora contrassegnato con i segnavia azzurri. Questo tratto è un po’ sconnesso; quando si esce dal bosco si sbuca nella parte alta del pratone sopra il Rifugio Bar Bianco. Superando gli ultimi 200 metri di dislivello si arriva alla terza croce della giornata, quella posta sulla Cima della Rosetta (2156). Percorrendo la via più diretta si scende velocemente al punto di partenza. Dislivello positivo di 1100 metri –  “bergheil” buonC@mmino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.