SALITA AL CASTELLO DI MANCAPANE SO – spring

 percorso 3D: https://bit.ly/2T7dagZ – foto: https://bit.ly/3bBIESS Partendo a piedi da Sondrio ci si dirige verso l’ex Ospedale Psichiatrico situato sopra Scarpatetti e si imbocca il sentiero tra le vigne che si dirige verso est passando a Colda e, percorrendo un tratto di strada, arriva in prossimità della condotta forzata della centrale idroeletrica. Passando sul primo dei piccoli ponti pedonali (450 m/slm) si superano i tubi e seguendo il sentiero si arriva a Ca’ Paini e poi a Ca’ Credaro. Deviando a dx si raggiunge, percorrendo una vecchia mulattiera, Ca’ Benedetti (750 m/slm) e successivamente Ca’ Pavadri e Ca’ Bongiascia (850 m/slm). Qui il percorso entra nella valletta del Davaglione e arriva sul dosso erboso dove è presente il rudere del Castello di Mancapane (890 m/slm) costruito nel 1200. Se non si vuole ritornare per lo stesso itinerario si continua sul sentiero, che sta alle spalle della Torre, facendo un semicerchio che sbuca in località San Giovanni. Dopo aver percorso un breve tratto della strada che sale a Carnale, in prossimità del tornate, si prende una pista sterrata che a Ca’ Ronchi si collega nuovamente con la strada di Carnale. Poco sotto Ca’ Ronchi inizia a 1110 m/slm uno stretto e ripido sentiero che giunge alle condotte forzate a quota 890 m/slm che le si oltrepassa passando sull’ultimo dei ponticelli pedonali. Continuando la discesa si arriva a Ca’ Credaro, poi a Ca’ Paini; superata la località Madonnina si continua sul tratto iniziale della salita arrivando così al punto di partenza. Questi sentieri vengono periodicamente puliti dall’Associazione Amici di Montagna (A.M.M.I).                                                                percorso di circa 17 chilometri – differenza altimetrica 880 metri – “bergheil” buonC@mmino

Un commento su “SALITA AL CASTELLO DI MANCAPANE SO – spring”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.