PIZZO ZERNA dalla Valle del Livrio (SO)

 percorso 3Dhttps://bit.ly/333ZyYc fotohttps://bit.ly/324dnqk –  Tanti non conoscono questa cima, è molto panoramica; si ammirano le importanti montagne orobiche, la bella catena retica e le lontanissime vette alpine. Questa escursione non è da fare dopo grandi piogge. A Caiolo ci si munisce di permesso VASP e si sale lungo la Valle del Livrio (detta anche Liri). Rraggiunta la località San Salvatore si imbocca la stradina di dx in direzione della chiesetta e si prosegue nella vallata fino al bivio (1390 m/slm) che sale alle baite di La Costa. Qui ci si incammina lungo la pista sterrata per circa 3 km poi si prosegue sul sentiero che fiancheggia il Torrente Livrio (Liri); a quota 1950 m/slm bisogna guadarlo e proseguire la salita sul lato orografico dx. A 2090 m/slm, arrivati ad un bivio, se si svolta a sx si va al Lago del Publino mentre imboccando il sentiero di dx, che indica Passo del Tonale, si prosegue per una 50ina di metri e poi si prende la traccia di sx che raggiunge i 2368 m/slm del Passo del Publino dove ci si affaccia sulla Val Brembana. Salendo lungo il sentiero sotto cresta del versante bergamasco si raggiunge il Pizzo Zerna (2572 m/slm) che si trova a fianco del Monte Masoni. Tornati al Passo del Publino conviene scendere al vicino Bivacco Pedrinelli (2300 m/slm) edificato sul rudere della piccola caserma risalente alla Prima Guerra Mondiale. Dopo essere risaliti al vicino passo si scende fino al bivio che va al Lago del Publino e si prosegue verso ovest raggiungendo il piccolissimo laghetto da cui escono le acque le Livrio. Superata la deviazione che sale al Corno Stella si passa dalla Baita Publino (2135 m/slm). Proseguendo in direzione nord il percorso si mantiene sopra i 2000 metri di quota con un continuo sali/scendi passando  sotto Cima Tonale e Punta Cerech, si passa davanti un piccolo monumento; sotto Cima Sasso Bianco inizia la discesa che raggiunge la Baita dei Cacciatori (1950 m/slm). Il sentiero diventa più evidente e sbuca alla grande baita di Sasso Chiaro (1660 m/slm); qui inizia una strada sterrata che scende alle case di La Costa e poi alla VASP di fondo valle. percorso di circa 19 chilometri, dislivello positivo di 1500 metri – rarissime fontane – cartografia SETEmap – “bergheil” buonC@mmino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.