PASSO PEDRUNA e DINTORNI (SO).

 percorso 3Dhttps://bit.ly/3joozqnfotohttps://bit.ly/2WyiWgesummer – In Val Grosina si possono fare moltissime escursioni, tra queste ce n’è una poco frequentata: Passo Pedruna (2570 m/slm). Con l’auto, da Grosio, si sale a Fusino dove si acquista il ticket per la VASP e si prosegue a sx nella Val Grosina Occidentale per Malghera. Arrivati a Campo Pedruna si lascia la macchina nell’ampio parcheggio (1700 m/slm) e superato il torrente Roasco ci si incammina sulla ripida stradina che sale a sx. Dopo poco si raggiunge Grasso di Pedruna (1921m/slm) dove la vallata comincia ad aprirsi e si entra in un anfiteatro contornato dalle cime Lavignale, Punta Croce, Sassiglione, Sasso dell’Uomo, Trevisina e Pedruna. La stradina sterrata prosegue fino a quota 2150 m/slm dove c’è la baita dei pastori, poco dopo la prima deviazione per il Lago Pedruna si continua invece per Passo Pedruna. Passati alti sopra il Laghetto di Ferradina si arriva all’ultimo alpeggio (2300 m/slm) dove è presente un piccolo baitel con tetto in lamiera con un sasso che indica per il Passo Pedruna. Continuando invece verso dx, senza segnavia e senza ometti, si sale verso il Passo dell’Uomo e l’omonima cima. Non trovando più tracce per raggiungerli si devia verso sx arrivando così ad un dosso (con paracarro stradale) da dove si guardano i laghi ed il percorso della salita. Ritornati al baitel con tetto in lamiera si sale verso dx al Passo di Pedruna su sentierino ben evidente;  il passo si trova sul confine con la Svizzera e si scorge il sottostante Lago di Poschiavo. Si scende nuovamente al baitel e si fa un traverso verso sud-est arrivando così al Lago di Pedruna (2340 m/slm); da qui si punta in direzione della baita dei pastori di quota 2150 m/slm e poi si imbocca  la stradina fatta al mattino che porta così al parcheggio di Campo Pedruna. Percorso (E) di circa 13 chilometri – dislivello positivo 1170 metri – no fontane “bergheil” buonC@mmino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.