PASSO CROCETTA e FORCELLA NOTARO (SO) summer

 percorso 3D: https://bit.ly/2QiP01kfoto: https://bit.ly/2QjtCZK – Questa escursione inizia ai 1030 m/slm del piccolo paesino di Bodengo da cui prende il nome l’omonima vallata che ha inizio a Gordona; occorre munirsi, presso i bar, del permesso al transito sulla VASP che sale nella valle. Da Bodengo ci si incammina sulla sterrata che fiancheggia il Torrente Bolgia; dopo un paio di chilometri si arriva all’alpeggio di Corte Terza con le sue belle baite; proseguendo  sul lato orografico di sx si arriva a Corte seconda dove c’è la baita del pastore Martino che tiene sui pascoli capre e mucche. Dopo circa 5 chilometri dal punto di partenza ha inizio un vero sentiero (1345 m/slm) che, segnato con le bandierine bianco/rosso, comincia a deviare verso sud dirigendosi ai piedi del Passo Crocetta. Arrivati ai 1535 m/slm di Corte Prima ci si sposta sul versante dx percorrendo il ripido pendio dove a 1800 m/slm si incontra la prima deviazione che va verso il Bivacco Notaro. Continuando su una zona di pietre e grandi sassi si arriva ai 2100 metri sotto il passo, qui si trova la seconda deviazione che va al bivacco, dove inizia il tratto da salire a 4 “zampe” arrivando così alla stretta bocchetta del Passo Crocetta (2201 m/slm). Da qui si può scendere al Lago Darengo e Rifugio Como oppure fare un traverso verso il Bivacco Ledù.
Ripercorrendo invece l’ultimo tratto della salita si prende il traverso che parte da 2100 m/slm e passando sotto il Sasso Bodengo, si arriva ai piedi della Forcella del Notaro; facendo un breve dislivello di arriva ai 2090 m/slm della forcella che si trova sul confine italo/svizzero. Scendendo verso est si trova il percorso che arriva direttamente al bel Bivacco del Notaro che è molto accogliente e ben arredato. Puntando verso sud si prende leggermente quota per poi continuare su un sentiero che scende ai 1800 metri innestandosi sul percorso fatto durante la salita. Quindi passando per Corte Prima, Seconda e Terza si arriva a Bodengo.
Percorso di circa 19 chilometri – dislivello positivo di 1300 metri – poche fontane – cartografia SETEmap – “bergheil” buonC@mmino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.