MONTE GUGLIELMO “Golem” (BS).

 percorso 3Dhttps://bit.ly/3znhVGSfotohttps://bit.ly/3wkX30R – summer – Escursione che percorre antiche mulattiere, ottimi sentieri e comode stradine sterrate che solcano le Prealpi orobiche bresciane a levante del lago d’Iseo avendo come inizio il Sentiero degli Gnomi in prossimità dei parcheggi del Cimitero di Zone (700 m/slm), località sopra Marone. Lungo la prima parte della salita, che sta nella vallata del Torrente Vandul, ci sono tantissime sculture lignee che allietano questa parte iniziale di mulattiera un po’ ripida. Al termine di questo largo e lungo acciottolato si intercetta e percorre la VASP che sale da Zone. Oltrepassata la deviazione per la ferrata della Corna del Bene si esce dalla parte boschiva e si cominciano ad avere degli ottimi scorci panoramici sul lago. Superata la località di Casentiga, dove si incontra l’unica fontana della salita (1400 m/slm), si continua sempre sulla VASP passando a fianco della Malga Palmarusso di Sotto, dove iniziano pascoli con abbondanti fioriture di “botton d’oro”; passati sopra la Malga Guglielmo si arriva alla Chiesetta e al Rifugio Almici (1865 m/slm). Superando gli ultimi 70 metri di dislivello si raggiunge il dosso panoramico del Monte Guglielmo dove è stato eretto all’inizio del 1900 il maestoso tempietto del Cristo Redentore. Per il ritorno è molto interessante seguire il facile Sentiero delle Creste che passa da Dosso Pedalta (1957 m/slm), Punta Caravina, Dosso Agolo e il suo caratteristico boschetto “Tredici Piante” (1366 m(slm). Da qui si prosegue sulla sempre più marcata stradina che passando da Passo Croce di Zone (903 m/slm) permette di raggiungere il punto di partenza. Percorso di circa 23 chilometri – dislivello positivo 1639 metri – no fontane – consigliato per la primavera e l’autunno – gpx: https://bit.ly/3pQbW9h –  “bergheil” buonC@mmico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.