BREGAGNO e GRONA (CO).

  summer foto:https://bit.ly/35geZNl videotraccia:https://www.relive.cc/view/v8qkG9m2R3q–  A Rezzonico, si imbocca la strada si sale per le località di Marena e Soriano, poi si continua salire fino a raggiungere i Monti di Gallio dove termina a 1.100 m/slm la strada asfaltata e si trovano gli spazi per parcheggiare. Le indicazioni non mancano e i sentieri sono segnalati. Continuando sulla sterrata fino a Sant’Amate, passando per Fontana Piazzone e l’Alpeggio Rescascia. Giunti ai 1600 m/slm di San Amate si svolta a dx per il Monte Bregagnino (1900 m/slm) e poi si prosegue per la cima di Monte Bregagno (2100 m/slm). Qui il panorama diventa ancora più spettacolare, una vista sulla Bassa Valtellina, i monti della Valchiavenna e il Lago di Como; in alcuni tratti della salita si ha una bella veduta anche sul Lago di Lugano e il Canton Ticino. Si ritorna a Sant’ Amate per proseguire verso il sassoso Monte Grona. Arrivati alla grande croce, superando il tratto finale messo in sicurezza con una corda metallica, non resta che gustarsi i meravigliosi panorami. Lasciata la croce del Grona si prende il primo sentiero a dx che è la direttissima per il Rifugio Menaggio (1400 m/slm). In alcuni tratti bisogna prestare un po’ di attenzione però non ci sono particolari pericoli. Da questo rifugio si imbocca il percorso che porta, superando 200 metri di dislivello, a San Amate e poi si scende al punto di partenza dei Monte di Gallio facendo lo stesso itinerario fatto al mattino. Percorso (EE) di circa 20 chilometri – dislivello positivo 1500 metri – “bergheil” buonC@mmino  –gpx(setetrak):https://bit.ly/3CyMQRl percorsointerattivo:https://www.relive.cc/view/v8qkG9m2R3q/explore  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *