ANELLO DEI LAGHETTI ERCAVALLO (BS) – summer

percorso 3D: https://bit.ly/2MplQ0D – foto: https://bit.ly/2ZciUpO – Con l’auto, arrivati a Ponte di Legno, si devia per Passo Gavia e dopo poco si sale verso Pezzo fino alle Case di Viso dove si parcheggia nell’ultima area di sosta in prossimità dell’area di pic-nic (1887 m/slm); bisogna tener presente che nel mese di agosto i parcheggi sono a pagamento e la strada è chiusa al transito dalle 10,00 alle 17,00. Salendo a piedi in direzione nord si percorre una mulattiera e poi si imbocca il sentiero contrassegnato dal n.159 che con pendenza costante sale la Scala di Ercavallo arrivando alla primo rudere delle fortificazioni militari. Qui troviamo il Lago Ercavallo inferiore (2623 m/slm) a cui fanno seguito tutti gli altri che si incontrano seguendo l’Alta Via Camuna in direzione Bocchetta Corno Tre Signori. Arrivati circa a quota 3000 m/slm, prima della bocchetta, si svolta a dx sul percorso del Sentiero Italia. Questo itinerario passa a lato del Lago Ercavallo Alto (2965 m/slm) e poi mantenendo sempre a sx le acque che escono dal lago si scende, senza alcun pericolo, fino agli altri laghetti raggiungendo un lago che si sta intorbando, e il sentiero che si è fatto nella salita. Arrivati al lago Inferiore si devia a sx prendendo il percorso n.153 che è un altro tracciato costruito nella prima guerra mondiale. Facendo un lungo traverso si arriva in prossimità del grande villaggio militare di cui restano purtroppo solo alcuni ruderi ma in ricordo di questo è stato costruito un museo dove sono esposti oggetti, armi usati dai soldati e documenti che raccontano la vita e le storie. Qui troviamo anche il Rifugio Bozzi (2478 m/slm) dove arriva una strada militare ancora in ottime condizioni, che collegava tutte le postazioni militari, costruite a difesa del confine, con il fondo valle. Scendendo su questo itinerario si arriva al punto di partenza.
percorso di circa 23 chilometri – dislivello positivo 1198 metri – differenza altimetrica 1069 metri – no fontane “bergheil” buonC@mmino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.