il senso di questo blog

I sentieri ancora presenti sulle colline e sulle montagne non hanno padroni e proprietari, ma tutti abbiamo l’obbligo di averne cura. Erano stati tracciati fino alla quota di 2000 metri per raggiungere gli alpeggi, per coltivare la campagna, per approvvigionarsi di legna: dobbiamo farli rivivere. Poi ci sono i sentieri fatti da chi, per amore della montagna, vuole avvicinarsi alle vette per poi salirle su “vie” alpinistiche. Chi frequenta i sentieri a piedi o in bici deve impegnarsi affinché siano più conosciuti e diventino una attrazione turistica al pari dei Musei, dello Spettacolo e di tutti quei luoghi che raccontano la Storia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.