da SONDRIO a STERLI (SO),

 percorso 3D: https://bit.ly/313AKPn –  foto: https://bit.ly/3lA5XD6spring – Escursione primaverile che sarebbe potuta essere più bella se nella sua parte centrale il sentierio mappato sulle carte non fosse scomparso a seguito dei dissesti del terreno e per una quantità enorme di alberi caduti. Partendo dai 299 m/slm di Sondrio e attraversato il Ponte del Gombero sul Mallero si abbandona subito la viabilità stradale e si imbocca la mulattiera che sale da Gombaro alla contrada Maioni e poi alla frazione Mossini. In prossimità del campanile si segue il percorso che va a Ronchi (595 m/slm); alla grande fontana inizia il sentiero che porta a Prati di Rolla di sotto (1235 m/slm), un piccolissimo alpeggio dirimpettaio di Carnale, affacciato sull’imbocco della Valmalenco. Con un traverso verso ponente ci si abbassa lentamente arrivando a Vesolo (1040 m/slm) da dove in poco tempo si raggiunge Ligari e poi superati un paio di tornanti si imbocca la VASP che va a Soverna. Arriva ai 1250 m/slm di Prà Piazzò, bel punto panoramico sulla media Valtellina, con l’aiuto di una buona strumentazione GPS, essendo scomparsa la traccia sul terreno, si punta verso Paiosa superando ripide scarpate. Quando si intercetta il sentiero si devia verso Prà Sterli (1465 m/slm) dove ci sono solo i ruderi delle vecchie baite. Seguendo il sentiero si va verso Alpe Calchera (Agnisc) dove si incrocia quello che scende da Alpe Ortica;  poco più in basso si devia verso sx sul percorso che porta a Paiosa (1307 m/slm). Continuando sempre lungo il sentiero N.412, poi su un tratto di sterrata e infine sulla strada asfaltata che va verso Triangia si arriva in località Piatta dove si imbocca il Sentiero Balcone. Con un lungo traverso si giunge a Pradella di Sotto, poi a Sant’Anna, Colombera e a Maioni dove si ripercorre la parte iniziale di questa escursione. Percorso (E) di circa 26 chilometri – dislivello positivo 1820 metri – poche fontane – cartografia SeteMAP – “bergheil” buonC@mmino

 

Un commento su “da SONDRIO a STERLI (SO),”

  1. Fatto domenica ma a Piazzo’ mi sono fermato…..volevo salire ..ma temevo questi problemi di percorrenza e magari neve più in alto. Grande il giro che hai fatto…..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.