CH – ANELLO LAGH DA LA REGINA summer

percorso 3D: https://bit.ly/2AyHvz4 – foto: https://bit.ly/2AoeN3XEscursione tra Italia e Svizzera su percorsi militari e del contrabbando. In auto (dopo aver acquistato il pass presso i bar: Antenati, Arcobaleno e Nazionale), in prossimità della centrale idroelettrica del Poschiavino, si devia per la frazione Ragno; al termine della breve salita si imbocca la stretta VASP che sale sino all’Alpe Lughina (1450 m/slm). Raggiunte le baite si imbocca la sterrata che prosegue in direzione ovest verso Sasso e dopo poco si prende a dx sulla mulattiera risalente alla 1^ Guerra Mondiale. Con un susseguirsi di tornantini si sale fino al termine del bosco dove, circa a quota 2050 m/slm, inizia un traverso che passa sotto il Dosso Salarsa raggiungendo l’incrocio dove si innesta il sentiero di Campione. Qui si prende la deviazione sulla dx per il bel Col d’Anzana (2224 m/slm) che segna il confine con la Svizzera; raggiunto il Colle conviene fare la salita  alla panoramica croce di Anzana. Ridiscesi al Col d’Anzana si percorre il sentiero che va al Passo Meden e che poi devia al Lagh da la Regina percorrendo un’ardita traccia che passa sul versante molto scosceso e che presenta alcuni punti franati. Dal Lago della Regina (2420 m/slm) si sale lungo il sentiero che porta agli altri laghetti, l’ultimo è il Lagh dal Mat (2523 m/slm). Per tornare a Lughina è bello fare l’itinerario che scende lungo la Val Saent passando per il Rifugio Anzana (2050 m/slm). La discesa prosegue sulla strada sterrata passando per Pescia Bassa e arrivati al tornante prima di Remita (1550 m/slm) si segue la traccia che scende nella vallata; passato il ponte sul torrente Saent si sale a Rossat. Proseguendo sulla sterrata si raggiunge l’Alpe Piana (1350 m/slm) dove, poco più avanti, parte sulla dx un irto sentiero che risale a quota 1500 m/slm e raggiunge il confine italo/svizzero che si trova proprio a Lughina. Percorso di circa 23 chilometri – dislivello positivo 1530 metri – differenza altimetrica 1125 metri – no fontane – “bergheil” buonC@mmino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.