Anello VAL DI TOGNO>CARNALE (SO).

 percorso 3D: https://bit.ly/33ghvDi – foto: https://bit.ly/3umJEEH spring – Si è abituati ad avvicinarsi alla meta con l’auto però è anche possibile, e bello, partire dalla propria abitazione per raggiungere la meta. Lasciato il centro di Sondrio (300 m/slm) si imbocca la Valmalenco, si può salire passando dalla Frazione Mossini oppure dalla dirimpettaia Ponchiera e poi si continua fino alla Contrada Arquino (467m/slm) dove si prende la salita a dx e dopo un centinaio di metri si devia sulla VASP che con i suoi 13 tornati porta all’imbocco della stretta Val di Togno. Transitati sotto Mialli si continua in direzione nord-est arrivando ai 1290 m/slm di Ca’ Baldini dove c’è il Rifugio Val di Togno (attualmente in ristrutturazione). Imboccato il sentiero sulla dx si scende verso il ponticello che supera il torrente Antognasco, si svolta verso sud-ovest e si sale fino a quota 1410 m/slm per poi cominciare la discesa che porta all’Alpe Carnale (1250 m/slm). Qui si percorre la cementata sulla dx che arriva ad affacciarsi su Sondrio e sulla bassa Valtellina. Percorsi alcune centinaia di metri di strada asfaltata fino alla confluenza con l’altra cementata che sale alla parte alta del maggengo si intercetta il sentiero che scende alla Chiesa di San Giovanni (1010 m/slm). Continuando su un vecchio tracciato si va a Ca’ Bongiascia (860 m/slm), poi a Ca’ Benedetti (770 m/slm) e a Ca’ Credaro (660 m/slm). Arrivati a  Ca’ Paini si continua a scendere passando per Contrada Madonnina giungendo in prossimità della Strada Panoramica dove si prendono alcune vie secondarie e poi il sentiero che attraversa alcuni vigneti sbucando in prossimità dell’ex Ospedale Psichiatrico per poi arrivare nuovamente in centro città. – Percorso (E) di circa 26 chilometri – dislivello positivo 1230 metri – fontane in prossimità delle baite – gpx(setetrak): https://bit.ly/3f2rxx8 -SeteMap – “bergheil” buonC@mmino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *