CH – ANELLO DI SAN ROMERIO – spring

percorso 3D: https://bit.ly/2Vj8bLW – foto: https://bit.ly/2HXZZGM  – Questo è un anello che percorre tratti dei vecchi sentieri dei Contrabbandieri, del “Sentiero Italia”, della “Via Alpina R76” e del percorso “DoppiaW Ultra 60”. Si parcheggia la macchina a metà del rettilineo che da Tirano sale alla Dogana di Piattamala (450 m/slm) e si raggiunge la vicina Chiesetta di San Rocco dove è posizionata la palina con le varie destinazioni sentieristiche. Qui parte subito una ripida stradina sale passando per Ronco, poi a Nasen diventa sentiero, e dopo continua per Refreggio fino a passare la linea del Confine con la Svizzera al Sasso del Gallo (1350 m/slm). Passato il piccolo borgo di confine non si scende lungo la strada per Viano sul percorso più breve ma, seguendo le segnaletica gialla “San Romerio”, si imbocca poco più avanti il percorso che sale a 2014 m/slm di Predusin e subito dopo a Li Funtani. Proseguendo si attraversa una valletta con corso d’acqua e poi con vari sali/scendi si raggiunge la storica chiesetta di San Romerio che dà il nome alla località (di cui è riconosciuto al comune di Tirano il possesso e il diritto di padronato). Qui si ha una emozionante vista panoramica a strapiombo sul Lago di Poschiavo (1780m/slm). Imboccando il sentiero della Via Alpina, in direzione nord, si fa una traversata sopra il lago e passando un’altra valletta si raggiunge Barghi e Salina da dove si scende a Cantone in prossimità di Le Prese (970 m/slm). Seguendo la stradina che costeggia il lato est del lago di Poschiavo si raggiunge Miralago e poi si scende a Brusio per poi, seguendo anche stradine secondarie, arrivare al punto di partenza. Dislivello positivo 1950 metri – differenza altimetrica 1567 metri – percorso di circa 37 chilometri –

“bergheil” buonC@mmino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.