ANELLO DI SAN BARTOLOMEO SO – spring

percorso 3D: https://bit.ly/3ckkvkafoto:https://bit.ly/2XnsTLH – Partendo da Piazzetta Carbonera, che fa parte dell’antico nucleo urbano di Sondrio, si percorre un tratto di Via Romegialli e si imbocca la salita acciottolata della Baiacca, poi si attraversa la strada provinciale e si continua sull’antica mulattiera. Dopo circa 200 metri, prima di immettersi sulla strada della Valmalenco, c’è un piccolo sottopasso che permette di proseguire su uno stretto sentiero che sbuca davanti al cancello di Casa Buzzetti; si prosegue per un breve tratto sulla strada provinciale e dopo il tornante si riprende la mulattiera. Fatti un centinaio di metri  si arriva sotto le mura di cinta del Convento di San Lorenzo dove si va a dx per San Bartoleomeo. Arrivati al piccolo cimitero di Sant’Anna si attraversa nuovamente la strada provinciale e si sale alla chiesetta di San Bartolomeo costruita nel XV secolo. Dirigendosi verso nord-est si arriva, facendo un po’ di attenzione, sulla rupe che si trova a strapiombo sul torrente Mallero da dove si ha un bel panorama sulla città. Tornati alla strada provinciale si prende il percorso che passa per le vigne e raggiunge la contrada Maioni; qui inizia la discesa che raggiunge il Ponte del Gombaro. Seguendo l’argine sx del Mallero ci si dirige verso il centro però conviene fare una piccola deviazione in Via Fracaiolo, un posto caratteristico e storico. La sua storia inizia nel Medioevo e l’ha sempre caratterizzata per le tante attività: gli artigiani del legno, del ferro, del rame, l’osteria, i bagni pubblici, la balera, il fotografo, ecc.; e poi il grande lavatoio pubblico. Questa contrada era abbandonata e conquistata dal degrado, ma all’inizio degli anni duemila un signore (il Vito – classe 1923) ha voluto farla tornare al suo splendore. Ha ristrutturato delle abitazioni, bonificato alcuni luoghi, fatto ripristinare il Malleretto; chi ci passa ammirerà un bellissimo luogo. Ritornati sulla strada che costeggia il Mallero si arriva in centro città. percorso di circa 4 chilometri – differenza altimetrica 160 metri – “bergheil” buonC@mmino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.